Itaman Harari

Una creatività estremamente versatile

 

Architetto, designer, ma prima di tutto creativo, Itmar Harari si è affacciato sul mondo dell’interior design, dell’architettura e degli allestimenti fieristici con l’apertura del suo studio a Milano nel 1992.
In qualità di architetto ha realizzato progetti importanti in luoghi e contesti disparati: una scuola nel milanese, una villa e un parco a Qingdao, in Cina, oltre a vari spazi commerciali in diverse città del mondo.

Come designer ha spaziato tra molteplici settori, firmando collaborazioni con brand di spessore internazionale tra cui Morellato, Slide, Rapsel, Koh-i-noor e Luxy, esprimendo una creatività estremamente versatile.
Le sue visioni, unite all’uso della tecnologia applicata alla materia, alla forma e al contatto, comunicano un approccio piacevole, espressivo ed emozionante. Soluzioni che partono sempre da un punto di vista personale particolare, eclettico e ironico, e che donano un’anima inconfondibile ai suoi lavori.

Il suo eclettismo gli è valso, nel 2019, sia il German Design Award che l’IF Design Award.

Questo suo punto di vista unico lo ha portato a creare prodotti dalla linea inequivocabile, che in Luxy si è espressa nel poliedrico Puzzle, il divano dalle infinite possibilità, accolto con entusiasmo all’Orgatec nell’ottobre del 2016.
Più che una seduta, Puzzle è un sistema. A partire da un numero minimo di elementi, Puzzle consente di creare una enorme quantità di composizioni, diverse a seconda delle esigenze di chi le assembla.

È una poltrona pensata per ambienti che non prevedono lunga permanenza, ma nei quali le persone si siedano volentieri, da sole o insieme. Informale, flessibile e attraente, Puzzle stabilisce una relazione di simpatia con chi la guarda, invitandolo a sedersi.