Luigi Vittorio Cittadini

La costante ricerca del contrasto e di elementi nascosti

 

Luigi Vittorio Cittadini è un industrial designer che ama ricercare il contrasto e introdurre nelle sue creazioni elementi nascosti.

Background multiculturale spesso evidente nel suo lavoro, Cittadini ha iniziato presso l’Atelier Mendini e lo Studio Givannoni prima di intraprendere una carriera freelance che gli ha permesso di sviluppare il suo stile personale.
Ha collaborato con numerose aziende internazionali, tra cui la statunitense David Edward, la portoghese Flam & Luce, la polacca Take Me Home, la taiwanese 7 Oceans Designs. La sua ultima creazione, la linea di divani e poltrone Velo per Take Me Home, è stata premiata come miglior prodotto nell’ambito del contest Must Have 2020 del Łódź Design Festival.
Vincendo il contest Desall con la sua Cluster, scelta tra 424 progetti presentati da centinaia di partecipanti da tutto il mondo, Cittadini ha incontrato Luxy.

L’ispirazione per Cluster è arrivata in un attimo, appena letti i termini del contest, e ne è nata una soluzione irripetibile, una seduta fatta di tre elementi geometrici, basici: la seduta stessa, uno schienale stretto e uno schienale con braccioli. Combinando tra loro questi tre pezzi, si possono creare fino a 350 diverse varianti, ogni volta una Cluster diversa, perfettamente in linea con le esigenze di chi la sceglie.

Un’identità forte e una varietà che può riempire diversi ambienti, privati o pubblici, senza mai saturarli o renderli noiosi. Una sedia per qualsiasi luogo, persona, età, necessità. Dalla camera di un adolescente a una sala di coworking, da una sala da pranzo al terrazzo di un bar.

Versatile, camaleontica, ludica, Cluster è attraente perché sa incuriosire, chiedendo di svelare il segreto della sua armoniosa molteplicità.